Differenza contenuti SEO e copywriting

C’è differenza tra chi scrive contenuti SEO e il copywriting? Secondo Heather Lloyd-Martin, una professionista con più di 20 anni di lavoro in questo campo, i due termini vengono associati impropriamente.

Scrivere contenuti SEO è scrivere secondo le regole del copywriting? Esistono delle differenze? Quali vantaggi comporta scegliere uno dei due?

Icona dei contenuti SEO e copywriting
Modi di scrivere e copywriting

Elementi in comune

In entrambi i casi, sia chi scrive contenuti SEO oriented che il copywriter si occupano di riempire uno spazio della pagina dedicato ai contenuti.

In entrambi i casi lo scrittore produce in vista di un risultato, sebbene questo possa essere differente.

Al contrario di quanto possa pensare, più che soffermarsi sugli elementi della scrittura, sicuramente importanti e distintivi in molti tipi di copywriting e stesura di contenuti per il marketing, la differenza tra i contenuti SEO e il copywriting riguardano i risultati.

Lo scopo di scrivere contenuti

Con la scrittura di contenuti SEO, l’obiettivo è generare traffico organico tramite i motori di ricerca.

Con il copywriting , l’obiettivo è convertire il traffico in lead e vendite.

Sebbene entrambi i metodi possono esplicare i compiti per cui sono stati sviluppati e anche gli altri, sicuramente esistono dei risultati che un metodo ottiene meglio o con più facilità.

Lo scopo della web agency quindi è quello di affidare un progetto ad un writer che sia in grado di raggiungere l’obiettivo prefissato dalla strategia marketing nel modo migliore.

E il SEO copywriting?

SEO copywriting è un termine molto usato e spesso abusato, proprio perché intuitivamente sembra dover rispondere al meglio con entrambe le caratteristiche, quello dei contenuti SEO e quello del copywriting.

Da uno studio condotto da Heather non è chiaro, e per certi versi possiamo dire che non esiste una definizione di SEO copywriting. Sebbene il termine sia molto ricercato di fatto la keywords sembra essere esente da una reale definizione dei propri ambiti.

Tuttavia, non c’è dubbio che il termine “SEO copywriting” esista e che gli utenti lo cercano attivamente, perché facile da riconoscere.

E il termine contenuti SEO?

Contenuti SEO

Si tratta sicuramente di un termine minore, di fatto riassorbito nel termine precedente.

Ma se dovessimo definire i compiti di un “contenuto SEO” sapremmo facilmente indicarli, perché hanno lo scopo di:

  • Aumentare il ranking delle parole chiave di un sito Web.
  • Fare clic sui SERP.
  • Attrarre backlink ad alta autorità.
  • Indirizzare gli utenti ad altre pagine del sito.
  • Conversione dei visitatori del sito Web in acquirenti, abbonati o lead.

Gli autori di contenuti SEO in genere gestiscono:

  • Post di blog SEO-friendly .
  • Pagine di servizio SEO-friendly.
  • Contenuti SEO locali per aziende.
  • Pagine di destinazione PPC.

Di fatto è facile notare come i contenuti di questo tipo hanno come obiettivo immediato quello di aumentare il traffico organico.

Ma se la nostra preoccupazione principale non fosse il traffico?

Copywriting

Ci sono molti modi diversi per convertire, e diversi tipi di copywriter.

Per farsi un’idea basti pensare ai formati delle varie piattaforme: Google Ads, Facebook Ads, landing page, post sui social media, annunci stampati, pagine di prodotti, e tanto altro ancora.

Un copywriter è la figura migliore se hai come obiettivo principale quello di convertire il traffico in vendite o lead. La natura del traffico ha meno importanza di questo caso, ci si concentra di più sulla forza persuasiva del testo.

Il processo di ricerca, targeting, scrittura, formattazione e avvio può essere completamente diverso per ogni tipo di copy.

Alcuni progetti di copy hanno bisogno di copywriter specializzati che gestiscono uno o più tipi di formati, come quelli descritti prima.

Alcuni progetti possono essere così di nicchia da venir difficile trovare un copywriter adatto.

Per capire le differenze tra gli stili, basta ricordare che il contenuto SEO è “costruito” per indirizzare il traffico. Il copy per la vendita è costruito per favorire la conversione, quindi teoricamente più specifico.

Per capire quanto i due mondi siano vicini ma non collimino perfettamente, basti pensare come la ricerca del posizionamento di una o più keywords non collimi spesso con le operazioni di vendita di un prodotto o un servizio.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *