Virtual Agency Esci dalla modalità Reader

Hootsuite, il tool per gestire i social

Fin quando la tua gestione dei social si limita ad un paio di account e non c’è nessun intento commerciale alle spalle, non hai bisogno di pagare nessun abbonamento per utilizzare Hootsuite, uno degli strumenti più completi di gestione del caricamento immagini e post.

In questo articolo spiegherò il funzionamento della prima scelta tra i servizi a pagamento (account Professional), perché ritengo sia l’opzione più flessibile per chi vuole iniziare a lavorare come social media manager razionalizzando il proprio tempo e offrendo un servizio ottimale ai propri clienti.

Account gratuito

Sebbene sia uno strumento altamente professionale, la possibilità di creare un account gratuito gli ha permesso di aumentare la sua popolarità esponenzialmente. Nonostante ci siano molti strumenti analoghi, difficilmente raggiungeranno il livello di ottimizzazione dei processi offerti come accade in Hootsuite.

L’account gratuito da la possibilità di gestire e programmare post su un massimo di 3 social. Nonostante il numero sia basso, vi assicuro che la programmazione dei post anche nella modalità di utilizzo più semplice, come può accadere ad un freelancer o ad una piccola azienda (pagina Facebook, account Linkedin o Twitter e Youtube) permette di creare delle routine di pubblicazioni semplici ed efficienti, sopratutto se si vuole offrire un servizio in promozione o uno sconto e comunicarlo sui social.

Le funzionalità di Hootsuite

Hootsuite non ha una vera e propria dashboard, ma utilizza la prima voce di menu per adempiere a tale scopo. Le voci del menu non hanno al loro interno sotto sezioni, ad esclusione di Strumenti e Aiuto, ma sviluppano le operazioni che è possibile fare utilizzando tutto lo spazio disponibile dello schermo, ad eccezione delle sezioni: header (account e creazione dei post) e menu (laterale sinistro), da cui si può accedere a:

La versione per mobile: la app

Per chi volesse integrare al meglio il proprio lavoro con gli impegni giornalieri, Hootsuite ha sviluppato una versione mobile che permette di continuare a comporre e programmare post senza risentire delle differenti dimensioni dello schermo.

Unica nota dolente, l’impossibilità di compiere tutte le operazioni che si possono compiere da desktop: delle nove voci di menu tradizionali (più la voce delle impostazioni dell’account), dalla app è possibile accedere a solo cinque voci.

Per quanto riguarda invece il processo di creazione, sebbene sia leggermente diverso e per i primi tempi bisogna fare attenzione a quale operazione bisogna compiere prima e quale dopo, in linea di massima la fruibilità della app è ottima.

Se vi trovaste ad utilizzare il tool da mobile per la gestione di un account gratuito non risentireste della mancanza di voci, ma già un account professional deve limitarsi a creare e programmare i post che però, a dirla tutta, è l’operazione che si replica costantemente.

Inserire un post e programmare

Lo strumento di creazione dei post di Hootsuite è molto semplice, e di fatto non è molto dissimile dai pannelli di Facebook e LinkedIn.

L’unica reale differenza è che si possono selezionare più account e più viste (nel caso in cui uno stesso account avesse più opzioni di inserimento) e che la programmazione può essere immediata o programmata, per poi essere gestita dalla voce di menu Publisher.

Non mi dilungo oltre in questa sezione perché chiunque può testare gratuitamente questo strumento, sicuramente non privo di difetti e oneroso oltre un certo livello di gestione, ma di fatto fondamentale ad ogni livello di crescita aziendale secondo le relative possibilità organizzative ed economiche